+39 0362 637 637 info@retipiu.it

Progetto

GIUSSANO

Villa Sartirana – sede della Biblioteca

 

Progetto per migliorare l’accessibilità e la fruibilità degli spazi di Villa Sartirana già sede della Biblioteca

 

Destinazione dell’eventuale contributo di RetiPiù: adeguamento illuminazione e eventuale copertura in quota altri lotti.

L’edificio originario risale forse al XIV secolo, un documento attesta infatti la presenza di un sedime di casa già nel 1482. Su un’ architrave in pietra, presente in villa nella stanza sopra alle stalle, è visibile la scritta scolpita “Pietro Sormano 1595”.Nel 1722, all’epoca della misurazione generale dei terreni dello stato (catasto Teresiano) il proprietario risultò essere Nicola Sartirana, figlio di Cesare questore di Milano. La mappa redatta in quell’occasione descrive un’immobile a corte quasi chiusa, completato da un avancorpo, probabilmente le scuderie. Nel 1795 un altro Cesare Sartirana acquistò la villa dal padre GioBatta e dai fratelli Antonio e Filippo.
Probabilmente fu proprio Cesare a decidere di modificare il prospetto verso il giardino, di realizzare i dipinti della sala al piano terra e le decorazioni nelle altre stanze. Egli si lasciò influenzare dal nuovo gusto, portato da Napoleone in Italia. A lui si deve il magnifico e ritmico prospetto sud, serio e ben proporzionato. I successori di Cesare Sartirana continuarono a modificare la villa, con aggiunte anche pregevoli.
L’Amministrazione Comunale ha acquistato la villa dalla famiglia Cattani nel 2001. Il progetto socio-tecnico, nel suo insieme, nasce dall’esigenza di migliorare la fruibilità degli spazi della biblioteca a favori di una utenza maggiormente ampliata e migliorare il livello di illuminazione complessiva.

 

Per saperne di più

 

 

Costo € 132.500