+39 0362 637 637 info@retipiu.it

Progetto

TREZZO SULL’ADDA

Castello Visconteo

 

Restauro della struttura adiacente alla Torre

 

Destinazione dell’eventuale contributo di RetiPiù: finanziamento in quota dell’intervento.

Il Castello Visconteo è l’emblema stesso di Trezzo sull’Adda. Si erge su un promontorio circondato dal fiume Adda, posizione strategica già intuita secoli prima dai longobardi e diventato, nei secoli, un palcoscenico di storia.
In questo ambito si inserisce Federico I°, detto il Barbarossa, che qui costruì la sua fortezza nel XII secolo. Un complesso fondamentale nello scacchiere medioevale del nord Italia, tanto da essere il punto di partenza di molte cruente spedizioni tedesche nel territorio: spina nel fianco di Milano, da qui partirà, ingrossata dai comuni filo imperiali, anche la spedizione che vedrà proprio Milano rasa al suolo. Leggenda vuole che il tesoro del Barbarossa si trovi ancora nel castello.
Nei due secoli successivi cambiano attori e copione: in scena vanno le guerre di fazione, scontri tra guelfi e ghibellini, fino ad arrivare alle battaglie tra Torriani e Visconti per il controllo di Milano.
Tra il 1370 e il 1377 venne edificato, sui ruderi del Barbarossa, il Castel Nuovo voluto da Bernabò Visconti, signore di Milano. Caposaldo militare e residenza signorile al tempo stesso, dello storico maniero sono giunti fino ai giorni nostri i sotterranei, la torre e la spalla dell’ardito ponte a due livelli che, con una sola arcata, scavalcava il fiume.

La torre che domina i resti del Castello, a pianta quadrata e alta 42 metri, permetteva allora il controllo del territorio circostante e ancora oggi, dopo i recenti restauri, permette ai visitatori di ammirare uno dei più suggestivi panorami della Lombardia spaziando dalla pianura alle prealpi, da Milanoalle colline di Bergamo, mentre il borgo di Trezzo si adagia ai suoi piedi.

Dopo tante vicissitudini e disavventure, il Castello Visconteo sta ora tornando al centro di interessi culturali e turistici di Milano e della Regione Lombardia.
Consapevole dell’importanza di questo patrimonio e delle potenzialità che lo stesso offre l’Amministrazione Comunale di Trezzo sull’Adda ha avviato da anni un programma di restauro e riqualificazione del Complesso monumentale finalizzato da un lato a salvaguardarlo dal progressivo ed inesorabile degrado e dall’altro a garantirne la conoscenza e la fruizione al pubblico, estendendo gradualmente l’accessibilità a vaste aree del complesso fino ad oggi interdette.
In continuità e coerenza con le recenti iniziative di Restauro e Riqualificazione della imponente Torre di Guardia si colloca il progetto oggetto dell’intervento, finalizzato alla “messa in sicurezza” degli ambiti fortificati attigui alla Torre di guardia.

 

Per saperne di più

 

Progetto</4>


Dettaglio

 

Costo previsto € 200.000